Permanenza agli Utah Jazz o buyout? Russell Westbrook davanti a un bivio

I due anni fallimentari passati ai Los Angeles Lakers sono costati a Russell Westbrook un po’ di scetticismo nei suoi confronti tra i General Manager in NBA.

Scaricato agli Utah Jazz nella trade che ha portato D’Angelo Russell, Jarred Vanderbilt e Malik Beasley a Los Angeles, l’opzione più logica sembrava essere quella del buyout. Ad oggi, però, non sembra affatto una certezza.

Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski, sono infatti diminuite le possibilità che Westbrook si accordi per il buyout e cerchi immediatamente una nuova squadra. L’MVP del 2017 si prenderà innanzitutto qualche giorno per decidere, e in questi giorni ha il permesso dei Jazz per parlare con potenziali squadre interessate, che a detta di Woj potrebbero essere:


  • Chicago Bulls
  • Los Angeles Clippers
  • Washington Wizards
  • Miami Heat

Le discussioni con le franchigie verteranno soprattutto sull’entità del suo ruolo, e sul modo in cui esso verrà accettato da un giocatore che ha dimostrato di avere molto orgoglio. In caso non andassero nel verso giusto, Westbrook potrebbe effettivamente rimanere a Utah, anche con il rischio di non giocare, a aspettare la free agency estiva.

Ne sapremo di più nei giorni successivi all’All Star Weekend.