Capiamo l’importanza delle nuove uniformi dei Suns, radicate nella cultura nativa dell’Arizona.

Questo contenuto è tratto da un articolo di Jack Simone per SB Nation (via: The Bright Side of the Sun), tradotto in italiano da Yuri Pietro Tacconi per Around the Game.


Ogni volta che una squadra rilascia una nuova maglia, chiunque reagisce immediatamente. Ma in molti casi le canotte hanno un significato profondo che nessuno è troppo interessato a conoscere, prima di formare la propria opinione. Questo articolo ha l’obiettivo di far sì che non succeda la stessa cosa con le nuove uniformi dei Phoenix Suns.


Phoenix ha debuttato con le proprie canotte City Edition versione 2022/23 la scorsa settimana, esattamente mercoledì 16 novembre, abbandonando il classico schema di colori arancione-viola per buttarsi su un audace turchese acceso. E anche se può sembrare una scelta azzardata, il significato va decisamente oltre alla semplice volontà di osare.

Le nuove canotte dei Suns sono state create per celebrare la cultura nativa americana, fortemente radicata nello stato dell’Arizona, che ospita una moltitudine di tribù. La NBA ha spiegato, parlando dei colori, che “il colore turchese delle maglie rappresenta la Pietra della Protezione, o Pietra Vivente: una pietra che ha un significato speciale per le tribù indigene che vivono in Arizona”.

Nel proprio comunicato stampa, la NBA ha poi passato in rassegna gli intricati dettagli della canotta, spiegando il significato di ognuno di essi: “Il bordo rosso della maglia rappresenta il colore della terra e del suolo in tutto lo Stato; i lati presentano un tradizionale pattern a scalini, molto spesso rappresentato nell’arte indigena della regione, contornato da una striscia nera, che include la traduzione letterale della parola ‘Sun’ per tutte le 22 nazioni tribali dell’Arizona.”

Per saperne di più, potete consultare a questo link il comunicato stampa ufficiale dei Suns.

Ogni elemento ha uno scopo nella celebrazione da parte dei Suns dei nativi americani, e il campo che ha accompagnato il lancio della City Edition è stato creato con lo stesso obiettivo. Il parquet si abbina perfettamente alla maglia, sia esteticamente che soprattutto se si considera il messaggio dei design creati.

Lo Stato dell’Arizona ospita un numero di nativi americani che è tra i maggiori negli Stati Uniti, con oltre 405mila residenti. Questo numero è il terzo assoluto fra ogni stato e, considerati i residenti totali, rappresenta la settima maggior percentuale.

Quando i giocatori dei Suns hanno ricevuto la loro nuova canotta, è stato offerto loro anche un monile di produzione nativa che presenta gli stessi colori e design della City Edition:

Gerald Bourguet (reporter di PHNX Sports) ha chiesto all’head coach Monty Williams quanto sia importante la canotta. La risposta dell’allenatore: “Sappiamo che i nostri fan e i nostri seguaci sono ben oltre i confini di questa città. E penso sia davvero importante per noi riconoscerlo e riconoscere la presenza di nativi americani in questa città e in tutto lo stato dell’Arizona.”

Quindi, anche se i colori e lo stile possono sembrare differenti da ciò a cui i tifosi sono abituati (e a cui sono affezionati) quando pensano ai Suns, le canotte sono state pensate con una volontà che non è semplicemente estetica, anzi. Hanno uno scopo più grande, uno scopo che la NBA e i Phoenix Suns sono orgogliosi di portare avanti.