Le dichiarazioni di Joe Cronin, General Manager dei Portland Trail Blazers, sulla complicata situazione di Damian Lillard

La telenovela Damian Lillard, che ci tiene in sospeso da ormai parecchi giorni, non sembra destinata a risolversi a brevissimo, anzi. Il gioco delle parti continua, e se da una parte l’agente del giocatore spinge per il trasferimento ai Miami Heat, dall’altra il General Manager dei Portland Trail Blazers Joe Cronin fa capire che la fretta non fa parte del suo modus operandi.

Queste sono state le sue ultime dichiarazioni sulla pazienza richiesta dalle trattative:


La pazienza è una priorità per noi. Se ci devono volere mesi, ci vorranno mesi…

Ovviamente Dame è una persona molto importante per noi, e ci interessa quello che sarà il resto della sua carriera, ma allo stesso tempo dobbiamo fare ciò che è meglio per noi. L’obiettivo è ricevere il miglior pacchetto possibile. Potrebbe essere un giocatore forte per il presente, potrebbe essere un giocatore giovane e delle scelte, non c’è una richiesta specifica.

Da parte nostra, vorremmo avere più opzioni. Avere opzioni così limitate non voglio dire che sia frustrante ma ti impedisce di ottenere il miglior guadagno possibile

Cronin ha anche detto di aver deluso Lillard:

Non sento di aver fatto tutto quello che ho potuto perché non ho raggiunto ciò che avrei voluto raggiungere. In questo senso, sento di aver deluso Dame

Il nostro obiettivo era di vincere il prima possibile. Se lui non l’ha intesa così, c’è stato un fallimento da parte mia