Ormai se ne sono accorti tutti: la NBA, soprattutto nel corso della Regular Season, sta alimentando un’esplosione offensiva del gioco, che sembra non voler smettere di crescere in maniera esponenziale. E non sono le frequenti prestazioni da 60 o 70 punti dei fenomeni a dimostrarlo, quanto gli Offensive Rating schizzati alle stelle, anche rispetto ad una manciata di anni fa.

Per non perdere la bussola, sta arrivando probabilmente il momento di permettere alle difese di mettere maggiormente in difficoltà gli attacchi sempre più talentuosi e intelligenti di oggi.

Secondo quanto riportato da ESPN, il comitato per la competizione della NBA ha ufficialmente cominciato a valutare la situazione e i possibili cambi di regole per garantire un maggior equilibrio al gioco. Tra le misure al vaglio ci dovrebbero essere, ipotizziamo, l’abolizione dei 3 secondi difensivi e una revisione dell’interpretazione arbitrale sui contatti.


A breve arriveranno i Playoffs a spazzare via questo tipo di discorsi, ma le riflessioni sul prodotto che offre attualmente la Regular Season sono necessarie.