Nella ricerca dei giovani da cui ripartire, il front office di Indiana sembra aver individuato Sexton come prima scelta.

FOTO:NBA.com

Secondo le ultime indiscrezioni, arrivano sempre più conferme intorno alle voci (che avevamo già riportato QUI) riguardo un possibile rebuilding in casa Indiana Pacers. Per iniziare questo processo di smantellamento, uno dei primi giocatori che si sarebbe pensato di sostituire è Caris LeVert, e al suo posto si sarebbe intenzionati a puntare tutto su Collin Sexton.

Stando a quanto riportato da Joe Vardon su The Athletic, infatti, la guardia dei Cleveland Cavaliers sarebbe un profilo ideale secondo la dirigenza, che lo ha definito un “terrific scorer”.

Ciò che resta da capire non è tanto se Indiana sia interessata, ma quanto. In caso si effettuasse uno scambio, i Pacers a livello economico potrebbero pareggiare qualsiasi offerta in estate, quando Sexton diventerà restricted free agent.

Ma, visto e considerato il brutto infortunio al menisco che lo sta costringendo lontano dai campi, e l’abbassamento nel valore di mercato che ne deriva, forse la strategia migliore potrebbe rivelarsi quella di aspettare. In questo modo, i Pacers potrebbero fare un’offerta più vantaggiosa, assegnando al giocatore un contratto meno corposo.

Sullo sfondo, comunque, rimane la situazione dei Cavs. Se i risultati continuassero ad essere positivi, si potrebbe optare per una strategia più aggressiva per rinforzare il roster in ottica Playoffs.

Da questo punto di vista, un giovane LeVert potrebbe rivelarsi fit accettabile, vista la sua esperienza in post-season con i Brooklyn Nets, dove ha conosciuto anche l’attuale centro dei Cavs, Jarrett Allen, al quale potrebbe decidere di riunirsi.