FOTO; NBA.com

Sull’eventuale trade di Damian Lillard se ne leggono di cotte e di crude, prima gli affari sembrano sull’orlo del completamento, poi si torna a parlare di trattative che potrebbero durare mesi… in tutto questo, una delle poche certezze è che i Miami Heat saranno i protagonisti assoluti della conversazione e, di conseguenza, anche Tyler Herro. Quest’ultimo è l’asset più prezioso a disposizione di Pat Riley probabilmente, giovane e titolare di un contratto che si presta molto bene al salary matching, se non fosse per un piccolissimo problema: i Portland Trail Blazers non sono interessati, avendo già un promettente back-court composto da Scoot Henderson e Shaedon Sharpe. Per questo, una delle soluzioni più probabili a questo intrigo sembra essere rappresentato da una trade a più squadre.

In tal caso, sono tre le squadre emerse per accaparrarsi l’ex Sixth Man of the Year, qualora fosse necessario per Miami includerlo nell’affare per arrivare a Damian Lillard: i Brooklyn Nets, ormai coinvolti sin dal primo momento e molto interessati alla giovane combo guard (ne abbiamo parlato QUI); i Utah Jazz, spuntati di recente in un articolo di Yahoo Sports a cura dell’insider Jake Fischer e molto attivi sul mercato, dopo aver sfiorato di firmare Paul Reed e aver ottenuto John Collins a prezzo stracciato; i Toronto Raptors, nome recentissimo riportato da HoopsHype, che avrebbero più che mai bisogno di un profilo come Herro dopo la partenza di Fred VanVleet, per provare a rendere quantomeno presentabile l’attacco di squadra a metà campo.

Aggiunta, quella dei Canadesi, molto interessante. I Raptors sono attualmente in un Limbo da cui non sembra facilissimo uscire, sospesi fra il tentare la fortuna con aggiunte minori e il disfare questo nucleo per provare a ripartire da capo, nonostante gli ultimi anni di dirigenza sembrino pendere verso la prima direzione. Ciò non significa che la situazione non possa cambiare da un momento all’altro, e lo dimostrano non solo queste indiscrezioni, ma anche la presenza sul mercato di Pascal Siakam, per quanto al momento sembri difficile muovere il giocatore:

Un altro nome importante coinvolto nelle dinamiche di mercato è proprio Siakam, in uscita (non forzata) da dei Toronto Raptors che ancora non hanno preso una chiara direzione nel loro nuovo progetto tecnico.

Le squadre interessate, dagli Atlanta Hawks agli Indiana Pacers, non mancano affatto, ma appaiono non del tutto convinte a mettere sul piatto pacchetti sostanziosi per l’ala dei Raptors. Il motivo? La sua situazione contrattuale.

Siakam entrerà nell’ultimo anno del suo contratto, e sembrerebbe intenzionato ad esplorare la Free Agency durante la prossima off-season. Offrire asset importanti per lui significherebbe dunque prendersi un grosso rischio, soprattutto per squadre che, come Pacers e Hawks, non sono in lotta immediata per il titolo.

dal nostro recap sui rumors di mercato

Aggiungete che OG Anunoby e Gary Trent Jr. sono due dei profili più ricercati sul mercato, e si capisce bene come Toronto sia una vera e propria mina vagante. Tyler Herro sarebbe utile in entrambe le situazioni, trattandosi di un giocatore giovane, da “rebuilding”, ma anche abbastanza navigato da poter offrire un contributo di livello in ottica Playoffs, seppur in una squadra dalle scarse ambizioni. Le prossime settimane sapranno dirci di più, ma da adesso l’intreccio attorno a Damian Lillard andrà esteso anche al Canada.