Ottime notizie per i campioni in carica

Uno dei fattori che più hanno influenzato in negativo l’altalenante stagione dei Golden State Warriors è stata indubbiamente l’assenza di Andrew Wiggins, ormai diventato punto cardine della squadra.

A causa di un problema di natura personale, ormai circa due mesi fa Wiggins aveva lasciato il gruppo, e da allora si sono avute ben poche notizie sulla sua situazione. Fino a non molto tempo fa, la possibilità che l’ex Timberwolves potesse non tornare in tempo per la fine della stagione corrente non era da escludere.

Invece, dopo le ultime indiscrezioni che lasciavano intendere un netto miglioramento, è arrivata la notizia che i tifosi degli Warriors aspettavano, direttamente da Adrian Wojnarowski di ESPN:


Il rientro in gruppo è questione di giorni e, conseguentemente, il ritorno in campo dovrebbe essere abbastanza vicino, anche considerando il fatto che Wiggins si sia allenato nelle settimane di inattività:

Nelle parole di Steve Kerr prima della partita contro i Pelicans si poteva leggere già un certo ottimismo. L’head coach ha infatti rivelato che Andrew Wiggins si sia allenato su base quotidiana e che l’idea di inserirlo fuori rosa fino al termine della stagione ‘non sia nemmeno stata contemplata’: “Una volta che sarà tornato, il nostro staff se ne prenderà cura e valuterà la sua condizione fisica”.

– dal nostro precedente aggiornamento

Nel frattempo, Shams Charania riporta la potenziale presenza da spettatore di Wiggins alla gare di martedì contro OKC, dopo aver spiegato anche il motivo dell’assenza: il padre del giocatore, Mitchell Wiggins, ha avuto a che fare con “seri problemi di salute” a livello medico. Il figlio avrebbe così deciso di assisterlo, incontrando piena solidarietà da parte dell’organizzazione.

Con i Playoffs alle porte, Golden State ritrova un pezzo importantissimo del puzzle.