In una recentissima e profonda intervista rilasciata a Zach Baron, GQ, la stella dei Bucks Giannis Antetokounmpo si è confidata, parlando, tra le altre cose, delle prossime sfide che lo attendono.

Da alcune frasi è sorta – inaspettatamente – un’apertura verso un cambiamento nella sua vita e nella sua carriera in futuro, che potrebbe far preoccupare i tifosi dei Milwaukee Bucks. Ecco le sue parole:

“Una delle sfide maggiori a Milwaukee era quella di portare a casa un titolo, e l’obiettivo è stato raggiunto, nonostante la grande difficoltà. Amo le sfide. Quale potrebbe essere la prossima? Forse potrebbe non essere qui a Milwaukee.

Io e la mia famiglia abbiamo scelto di restare in questa città, che amiamo e che si è presa cura di noi. Sarò molto onesto, lo sono sempre: tra due anni questo potrebbe cambiare. Per ora amo la città e la comunità di Milwaukee, e voglio aiutarla il più possibile.”

“Non voglio essere il volto della Lega, voglio solo giocare a pallacanestro. Dopo la partita non parlate di me, non ricordatevi di me, andrà bene comunque.”

Secondo l’agente Alex Saratsis, in ogni caso, bisogna restare tranquilli:

“Non penso significhi che voglia andarsene. Capiamoci, a 26 anni questo ragazzo ha già raggiunto tutto il possibile.”

Frasi, dunque, che potrebbero aprire la porta perlomeno a dubbi e incertezze che, fino a poco fa, sembravano utopiche. Cosa ci riserverà il futuro? The Greek Freak, attualmente, è probabilmente il primo a non saperlo.