Le due guardie giocavano insieme nella AAU di Chicago e sono rimaste molto legate. Ora, il loro rapporto potrebbe essere alla base di uno scambio dei Knicks per la guardia di Houston.

FOTO: NBA.com

Eric Gordon e Derrick Rose sono amici da quasi due decenni. Le due guardie, infatti, infiammavano negli anni dell’adolescenza i parquet della AAU di Chicago, dove erano compagni nei Mean Streets, una delle squadre più quotate. Il loro rapporto è talmente radicato che, nel 2016, Derrick – appena scambiato da Chicago – avrebbe chiesto come primo rinforzo alla dirigenza dei New York Knicks proprio l’amico Eric, firmato in seguito dai New Orleans Pelicans.

Oggi, quasi vent’anni dopo “The Eric and Derrick Show” – questo il soprannome della squadra ai tempi – i due potrebbero tornare a giocare insieme, proprio per i Knicks. Il Front Office di James Dolan, infatti, è alla ricerca di un tiratore da tre punti per migliorare un roster che non si sta rivelando all’altezza della passata stagione.

Secondo quanto riportato dal New York Post, Gordon, 33 anni a Natale, rappresenterebbe il profilo perfetto per la squadra di Thibodeau: totalmente fuori – per motivi di rebuilding – dal progetto degli Houston Rockets, Leon Rose dovrebbe riuscire a strapparlo per meno del suo reale valore di mercato.

I Knicks hanno perso sette delle ultime nove partite giocate, presentando oggi un record di 13-16 che li condanna al 12esimo posto nella classifica della Eastern Conference. Il calo delle prestazioni è coinciso con l’esclusione di Kemba Walker, l’unico in grado di segnare consistentemente canestri dalla lunga distanza in una squadra ricca di ali e lunghi dal limitato range/volume di tiro.

L’aggiunta di un giocatore da oltre 1600 triple in carriera, quindi, potrebbe far bene; è ancora presto per dire se lo “Show” stia per tornare, ma i Knicks stanno pensando seriamente ad Eric Gordon.