Le parole di Gregg Popovich su cosa rende Kevin Durant diverso dal resto dei giocatori

Gregg Popovich non distribuisce complimenti facilmente. Solo il fatto che lo faccia per qualcuno, dice già parecchio sul destinatario dell’elogio. In questo caso, quel giocatore è Kevin Durant, allenato da Popovich in occasione delle ultime Olimpiadi.

Le parole al miele su Durant non si riferiscono alle partite, nelle quali tra l’altro Team USA ha vinto la medaglia d’oro, bensì agli allenamenti “ipnotizzanti”:

E’ un esempio per tutti gli altri. Non penso che le persone lo capiscano. Pensano che sia solo molto talentuoso e che tiri bene. Quando finivano gli allenamenti, non solo i giocatori ma anche noi allenatori eravamo sempre lì ipnotizzati a guardare il suo allenamento individuale. Stava lì 45 minuti, provando ogni tipo di mossa e tiro, tutti i fondamentali. E tutto questo perché ama il gioco più di chiunque altro


E’ stato speciale allenarlo. Era sicuramente il leader di quel gruppo

In quel torneo, KD ha trascinato Popovich e i suoi compagni verso una complicata vittoria in finale contro la Francia, segnando 29 punti con 9/18 dal campo e 8/9 ai tiri liberi.