“Ho un’offerta, ma prima voglio capire gli sviluppi della mia carriera da cestista”. Queste le parole di poche ore fa di Enes Freedom, nato Enes Kanter, sul suo possibile futuro nel wrestling.

Il giocatore turco non ha mai nascosto la sua passione per il wrestling. Due anni e mezzo fa, nel settembre 2019, aveva fatto il suo debutto sul ring (conquistando il titolo WWE 24/7 al Madison Square Garden di New York… indossando la maglia dei Boston Celtics), anticipando che prima o dopo ci avrebbe fatto ritorno. “Vorrei giocare altri 4 o 5 anni in NBA, poi ci penserò”, aveva detto in un’intervista nel 2020.

Oggi, a 29 anni, Freedom si ritrova free agent, dopo essere stato tagliato dagli Houston Rockets (dove era finito alla trade deadline, come parte della trade-Schroder con i Celtics).

Nelle ultime settimane si è parlato di un suo possibile futuro cestistico in Grecia, ma per il momento l’ipotesi è ancora in sospeso. Presto il giocatore dovrebbe recarsi ad Atene e incontrare il pirmo ministro Kyriakos Mitsotakis:

“Ora che ho passaporto americano, ho intenzione di visitare la Grecia e incontrare il primo ministro per discutere dei respingimenti dei rifugiati turchi nell’Egeo. In base a come andrà la nostra conversazione, valuterò la possibilità di giocare come professionista in Grecia”.

E così, intanto, la prima offerta ufficiale pervenuta ad Enes è arrivata dal wrestling:

“Ma ho solo 29 anni, vorrei giocare a basket ancora per diversi anni. Prima capirò cosa fare con la mia carriera da cestista, poi ci penserò. L’offerta c’è, ma per il momento non la sto accettando. Amo il basket, non voglio smettere.”