FOTO: NBA.com

Questo contenuto è tratto da un articolo di Ernest Leo Hernandez per Sportskeeda, tradotto in italiano da Marta Policastro per Around the Game.


Negli ultimi tre giorni, i tifosi NBA hanno avuto la possibilità di godersi due matchup tra Kevin Durant e Victor Wembanyama, entrambi vinti dalla formazione texana.


KD, che ha avuto la possibilità di osservare il francese da vicino, prevede per lui un futuro luminoso.

L’hype che ha circondato Wemby prima dell’approdo in NBA è stato tanto e molti analyst lo hanno paragonato a una versione di Durant più alta e con una maggiore apertura alare; proprio per questa ragione, dopo le due partite contro gli Spurs, i giornalisti hanno chiesto a KD quali fossero le sue impressioni su Wembanyama.

Il 13 volte All-Star si è detto colpito soprattutto dalla passione e dall’attenzione per i dettagli del francese.

“L’entusiasmo che porta in campo è evidente, sia dal parquet, sia dalla TV”. Fisicamente siamo molto simili e per questo sono sicuro che si sia in parte ispirato a me, ma lui deve essere se stesso”.

Mentre la carriera di Kevin Durant sta volgendo al termine, quella di Wemby è appena iniziata; secondo molti giornalisti e commentatori, la prima scelta del Draft 2023 seguirà una traiettoria simile a quella di KD. Quest’ultimo, però, ritiene che Wemby creerà la propria legacy:

“Sarà un giocatore diverso da tutti gli altri; potete fare paragoni, ma lui sarà unico”.

I numeri

In occasione del doppio matchup, KD è stato più costante del francese: ha messo a referto rispettivamente 26 punti con 7 assist, 2 rimbalzi e 2 rubate, tirando con il 63% dal campo (12 su 19) e 28 punti (10 su 15 dal campo, comprese tre triple) con 6 rimbalzi.

Wembanyama, invece, ha iniziato a ingranare nei minuti conclusivi della prima partita, con un’importante schiacciata in tap in che ha portato i texani a -1. A fine gara, il suo tabellino ha registrato 18 punti, 8 rimbalzi e 4 stoppate. Nella gara successiva, invece, l’impatto del francese è stato evidente sin dalla palla a due (nonostante il primo possesso della partita sia sorprendentemente andato ai Suns).

È stata la sua miglior partita della stagione, nella quale ha stabilito il proprio season high di 38 punti, 10 rimbalzi, 3 triple e 2 stoppate.

Gli Spurs hanno vinto entrambe le partite, portando il proprio record a 3-2, mentre quello dei Suns è sceso a 2-3.