FOTO: NBA.com

Sarà questa l’estate in cui Damian Lillard saluterà, dopo tanto tempo, i Portland Trail Blazers? Nell’ultimo episodio del podcast Last Stand, la point guard è stata ospite di Brian Custer (ESPN) e ha risposto ad alcune domande sul proprio futuro.

“Spero di avere un’opportunità di vincere a Portland, con una squadra competitiva”, ha ribadito Dame, “ma se questo non può succedere, avremo delle altre conversazioni”. Parole sulla stessa lunghezza d’onda di quelle di un paio di mesi fa, quando diceva “sono felice di essere qui, ma se la strada davanti alla franchigia è pescare giovani al Draft, quella non è la mia strada”.

Stuzzicato da Custer sulle possibili destinazioni, poi, ecco le parole di Lillard:


“Tutti continuano a dire: Damian Lillard verrà scambiato ai Knicks, Damian Lillard verrà scambiato agli Heat, Damian Lillard verrà scambiato ai Celtics, Damian Lillard verrà scambiato ai Nets… Se una di queste trade dovesse davvero avvenire, per quale penseresti: beh, non è così male?”

Brian Custer

“Miami, ovviamente! (ride) È la scelta più ovvia, ‘Bam is my dog’. Miami è una scelta ovvia, e anche Brooklyn è un’altra scelta ovvia, perché anche ‘Mikal Bridges is my dog’. Ed entrambe hanno ottimi roster.”

Damian Lillard

In Oregon, insomma, l’estate inizia con la stessa domanda di sempre. Anche la risposta, alla fine, sarà la stessa di sempre?