Le strategie che Damian Lillard e Giannis Antetokounmpo stanno utilizzando per sintonizzarsi sulla stessa frequenza dopo i problemi di inizio stagione

La nuova coppia formata da Damian Lillard e Giannis Antetokonmpo è, sulla carta, destinata ad affermarsi tra le migliori della lega, sia per livello dei due giocatori che per compatibilità. Eppure, non si può certo parlare di amore a prima vista.

I Milwaukee Bucks sono riusciti in qualche modo a racimolare tre vittorie, ma i dati destano qualche preoccupazione. Uno in particolare riassume tutto: con Lillard e Antetokounmpo entrambi in campo, l’attacco dei Bucks produce… 104.5 punti per possesso, 11esimo percentile. Un’efficienza offensiva così mediocre, soprattutto considerando il talento a disposizione, non è accettabile.

Insomma, i problemi di ambientamento sono alla luce del sole, ed entrambi li hanno sottolineati più volte rispondendo alle domande dei giornalisti. Ma nel concreto, cosa stanno facendo i due per risolverli?


Secondo quanto riportato da Chris Haynes di Bleacher Report, Lillard sarebbe stato ospite a casa Antetokounmpo durante il weekend. Per superare gli ostacoli incontrati finora, i due si sono allenati insieme e hanno studiato i video delle partite precedenti, per individuare i margini di crescita.

Entrambi sanno che ci vorrà tempo, ma sanno anche che l’intesa non arriverà da sola: va cercata e trovata.

Il lavoro svolto dietro le quinte porterà i suoi frutti? A decretarlo sarà come sempre il campo.