Derrick Jones Jr ha ri-firmato con i Chicago Bulls, accordandosi per un contratto biennale da 6.6 milioni di dollari, in cui la seconda stagione sarà vincolata ad una player option.

Dopo aver visto sfumare l’obiettivo Gallinari, accasatosi a Boston Celtics, Arturas Karnisovas e soci hanno ripiegato su DJJ, che va ad occupare il 14esimo spot nel roster. I Bulls ri-firmano Jones Jr senza attingere dalla mid-level exception (di cui rimangono circa 7.5 milioni, dopo la firma di Drummond), che verrà utilizzata per un’ultima aggiunta in questa free agency.

Derrick Jones Jr. è stato a tratti un pezzo molto importante della rotazione dei Bulls nel corso della stagione, dimostrandosi un difensore molto versatile, qualità utile a compensare le mancanze offensive. Un contesto in cui è stato usato più spesso è da bloccante sul pick&roll, dove atletismo e verticalità gli hanno consentito di anticipare la difesa con dei rapidi slip o ghost screen.

Con i Bulls nei pressi della luxury tax e qualche contratto da smussare, la conferma di Jones a queste cifre appare piuttosto positiva.