FOTO: The Mirror

Victor Wembanyama è ufficialmente la prima scelta assoluta dell’NBA Draft 2023 e vestirà la maglia dei San Antonio Spurs. Nulla di sorprendente, eppure tutti abbiamo visto in lacrime il talento francese, da oggi giocatore NBA a tutti gli effetti. Perché? Lo ha spiegato lui stesso, singhiozzando, ai microfoni di ESPN:

“Si tratta di raggiungere qualcosa che inseguo da tutta la vita. Sentire quella frase pronunciata da Adam Silver, è una cosa che ho sognato così tanto. Devo piangere.”

Intervistato nel post-partita, Wembanyama ha ribadito più volte quanto questo momento sia speciale per lui, soprattutto dal punto di vista emotivo. Dopo aver raccontato delle farfalle nello stomaco in attesa nel back-stage, ha rivelato anche il momento della consegna della canotta di San Antonio, scherzando sulla vicenda: “Qualcuno stranamente sapeva che sarebbe successo”.

“Probabilmente è la notte migliore della mia vita, ho sognato questo per così tanto tempo. Si tratta di un sogno che diventa realtà, è incredibile”, ha aggiunto poi ai microfoni NBA. Ovviamente, tante parole dedicate anche alla fanbase degli Spurs, che lo ha accolto a braccia aperte:

“Ho sentito così tanto amore nei miei confronti dal 16 maggio da parte dei fan di San Antonio. Credo che ci siano murali di me in città, è incredibile, non potrei chiedere un benvenuto migliore. Amo questa fanbase.”

Cosa si aspetta di ottenere Wembanyama in Texas? Quello che vogliono tutti, un titolo NBA:

“Alcuni giocatori hanno provato a vincere un titolo per anni e non ce l’hanno fatta. Io non voglio essere uno di quelli. Questo perciò sarà il mio obiettivo, voglio avvicinarmi sempre di più all’anello. E imparare come farcela.”

Insomma, parole molto mature, in perfetta linea con il personaggio che si è parato davanti a tutto il mondo fino ad oggi. Non è un caso che il francese abbia anche rivelato di aver parlato con coach Gregg Popovich, spiegandogli di voler lavorare con Tim Duncan. “Non riesco a immaginare un modello migliore”, ha detto Wembanyama, consapevole delle proprie potenzialità e dell’importanza del proprio sviluppo.

Infine, come sarà l’incontro con Pop, di cui Danny Green ci ha già fornito un background QUI?

“Non mi mette ancora in soggezione, ma sono sicuro che lo farà quando lo incontrerò nella vita vera.”

Con queste parole, è ufficialmente iniziata l’esperienza di Victor Wembanyama in NBA e ai San Antonio Spurs. Nella speranza, per lui e per la franchigia, che possa rivelarsi il più lunga e proficua possibile.