FOTO: Business Insider

Questo contenuto è tratto da un articolo di Gautam Varier per Fadeaway World, tradotto in italiano da Marco Barone per Around the Game.


I San Antonio Spurs hanno raccolto un vero e proprio jackpot quando hanno vinto la NBA Draft lottery, ottenendo la prima scelta assoluta al Draft 2023 e, di conseguenza, Victor Wembanyama.


Non ci sono dubbi sul fatto che selezioneranno il talento francese, che entra in NBA molto probabilmente come il più grande prospetto della storia. Gli Spurs sono visti da molti come la miglior destinazione possibile per il giovane, prevalentemente a cause della presenza di un allenatore del calibro di Gregg Popovich.

A parlare di questo “dall’interno” è arrivato Danny Green, ex San Antonio, sul proprio podcast:

“Penso che Pop sia la persona migliore per questo ragazzo. Penso che troverà il modo di renderlo un po’ più umile e, allo stesso tempo, farlo essere sé stesso, insegnandogli come essere grande e come giocare con i propri compagni, comprendendo che questo gioco sia più grande di lui e che, per vincere, abbia bisogni degli altri. Alcuni allenatori non si comporterebbero così, lascerebbero le stelle fare quello che vogliono. Ma Pop lo metterà in guardia, gli dirà che avrà bisogno dei proprio compagni per essere grande e che loro avranno bisogno che lui sia grande, non abbandonare loro e loro non abbandoneranno te. Gli dirà di non prendere scorciatoie, di non sbagliare alcun compito indipendentemente da chi sia. Si comporta così con tutti quindi sta’ pronto, ragazzo, sarà un gran viaggio ma non sarà affatto facile.”

Popovich è famoso per mostrare un tipo di affetto “duro” verso i propri giocatori, perciò – come ha detto Green – non sarà semplice per Wembanyama. Ci sono certamente dubbi su come potrebbe reagire a questo tipo di approccio, secondo alcuni non troppo apprezzato da uno come Kawhi Leonard. I suoi metodi sono stati perfetti anni addietro con Tim Duncan, Manu Ginobili, Tony Parker e via dicendo, ma non si hanno certezze su quale potrebbe essere la reazione sui giocatori di oggi.

Popovich ha preso un volo per la Francia dopo la lottery per incontrare Wembanyama, evento non troppo usuale, tanto che ci si chiede se non possa effettivamente cambiare leggermente approccio dopo tanti anni. Vedremo cosa succederà nella prossima stagione ma, se il giovane francese abbraccerà i metodi del nuovo head coach, aumenterà decisamente le proprie possibilità di successo.