FOTO: NBA.com

Shams Charania, noto insider di The Athletic, ha pubblicato poco fa un articolo che fa il punto – tra le altre cose – sul sempre più spinoso caso riguardante Ben Simmons.

Secondo il giornalista stanutinense, in seguito alle polemiche, anche interne alla franchigia, riguardanti le condizioni di salute mentale dell’australiano, Simmons avrebbe messo in contatto i professionisti che lo seguono sotto questo aspetto e il team della Pennsylvania.

La franchigia, quindi, avrebbe al momento accesso a parte dei file riguardanti la mental health di Ben. Secondo l’insider, tuttavia, alla richiesta di ulteriori chiarimenti sulle modalità di cura e i tempi di rientro, l’entourage di Simmons non ha risposto, adducendo a legittimi motivi di privacy.

Anche sul fronte tecnico-contrattuale, la situazione non sembra schiarirsi, nonostante Charania riporti di una nuova pretendente. I Boston Celtics, infatti, avrebbero chiesto informazione ai Sixers per imbastire una trade che abbia al centro il playmaker australiano. I Sixers hanno assecondato questi contatti informali, chiarendo però che qualunque scambio dovrebbe avere come contropartita Jaylen Brown, di cui Stevens non vorrebbe privarsi.

Presto sapremo se quelle che per ora sono semplici conversazioni diverranno una vera e propria trattativa, ma la soluzione non sembra essere vicina.