L’estate del mercato NBA è iniziata col botto: come annunciato pochi minuti fa, infatti, è già ora di blockbuster trade!

Bradley Beal è prossimo a salutare i Washington Wizards dopo undici stagioni, direzione Phoenix Suns; il pacchetto che verrà spedito dall’Arizona alla Capitale, invece, al momento non è ancora chiaro al 100% (si attendono aggiornamenti); quel che sappiamo, è che sono in viaggio verso Washington: Chris Paul, Landry Shamet, varie scelte al secondo giro al Draft e pick swaps.

E dunque, la rivoluzione in Arizona cominciata nei mesi scorsi con l’arrivo del nuovo owner, Mat Ishbia, entrerà ora nel vivo, sotto la guida del neo-head coach Frank Vogel. Dopo la deludente post-season che ha seguito l’arrivo di Kevin Durant, con una squadra che mancava evidentemente di profondità e di chimica, il nuovo corso dei Suns ripartirà dunque dal Big Three KD-Book-Beal; in attesa di capire quale sarà il destino di Deandre Ayton, che alla luce dell’addio di coach Monty Williams potrebbe anche rimanere in squadra.


In ogni caso, per la franchigia dell’Arizona sembra proprio un affare d’oro. Chris Paul, infatti, era già in aria di addio, e senz’altro Shamet e scelte al secondo round non rappresentano un sacrificio ingente per James Jones e soci (in attesa di capire se ci saranno altri pezzi da aggiungere al pacchetto), considerando l’acquisizione di un All-Star che ancora deve compiere 30 anni.

Con ogni probabilità, comunque, l’arrivo a Washington di CP3 sarà soltanto virtuale, con il suo contratto che non è garantito per la stagione in arrivo e dunque che potrebbe essere tagliato dagli Wizards. In tal caso, è importante sottolineare innanzitutto che Phoenix NON potrebbe firmarlo una volta diventato free agent, dopo averlo appena ceduto via trade. Inevitabilmente, il team che ha già iniziato a circolare come possibile destinazione per Paul è quello – sorpresa – dei Los Angeles Lakers.

A proposito di squadre collateralmente interessate dalla trade Phoenix-Washington, da segnalare la situazione dei Miami Heat, che secondo diversi insider erano in prima fila per Bradley Beal. E ora, l’obiettivo diventa Damian Lillard? Secondo Chris Haynes, potrebbe davvero essere la volta buona

Buona offseason NBA, iniziata decisamente col botto.