FOTO: NBA.com

Questo contenuto è tratto da un articolo di Lee Tran per FadeawayWorld, tradotto in italiano da Emilio Trombini per Around the Game.


Dennis Schroder (15,9 PTS, 4.7 AST, 44.3% FG, 35.9% 3PT in stagione) è uno dei nomi più chiacchierati di questa trade deadline per i Boston Celtics.

Sembra che sul tedesco nelle ultime settimane si sia registrato l’interesse da parte di altre squadre. Jake Fischer (Bleacher Report) ha riportato come “squadre in prima fila”, tra le possibili destinazioni: i New York Knicks, i Cleveland Cavaliers e i Dallas Mavericks.

Le buone possibilità che Schroder venga scambiato prima del gong di mercato non sono una novità a Boston, come spiegato in questo articolo. Brad Stevens si sta muovendo per alleggerire i conti della franchigia ed evitare la luxury tax, e in ogni caso non sarebbe in grado di ri-firmare il tedesco la prossima estate. Alla luce anche della stagione dei Celtics, avrebbe senso cercare di non perdere “gratis” Schroder e il suo contratto da 5.9 milioni di dollari annui in scadenza il prossimo luglio.

Come detto precedentemente, New York, Cleveland e Dallas sono state citate come destinazioni favorite. Ed è abbastanza facile capire perché queste squadre possano aver bisogno di Dennis Schroder: i Mavs hanno bisogno di un’altra point guard nel roster oltre a Doncic e Brunson; i Cavs (nonostante la trade-Rondo), finora la sorpresa della stagione, sono molto attivi alla ricerca di una guardia di livello da affiancare a Garland, dopo gli infortuni a Sexton e Rubio; i Knicks, invece, stanno esplorando varie possibilità per cambiare qualcosa nel roster e provare a raddrizzare una stagione fino a questo momento al di sotto delle aspettative (23-24, 11esimi a Est).

Ora, ci sarà da capire prima di tutto se Schroder andrà effettivamente da qualche parte, o se i Celtics sceglieranno di tenerlo per essere più competitivi ai Playoffs. Dovremmo avere più indizi su ciò che Brad Stevens e soci intendono fare avvicinandosi alla trade deadline, fissata per il prossimo 10 febbraio.