Si complica ancora la querelle tra l’australiano e i Sixers

FOTO: NBA.com

Continua ad intricarsi, in casa Philadelphia 76ers, l’ormai complicatissima questione Ben Simmons. Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski (ESPN), la stella australiana avrebbe richiesto nella giornata odierna un trattamento medico per risolvere un problema alla schiena.

Svolto questo trattamento, lo staff avrebbe dichiarato il nativo di Melbourne pronto per l’allenamento da svolgere in vista del debutto casalingo contro i Nets. Simmons, tuttavia, non ha preso parte alla sessione, nonostante la volontà di Philly di reintegrarlo in gruppo.

A spiegare questa assenza ci ha pensato Shams Charania. L’insider di The Athletic, infatti, ha twittato poco fa di un Ben Simmons non pronto mentalmente a scendere in campo. Questa difficoltà risulterebbe in un’assenza dai campi a tempo indeterminato. Mentre le parti continuano a lavorare per una trade, quindi, l’affare si complica.

AGGIORNAMENTO: Secondo quanto riportato in questi minuti da Wojnarowski, Simmons dovrebbe incontrare la società domani mattina (venerdì 22 ottobre) per discutere il proprio ruolo all’interno della franchigia. Il team spera che Simmons possa partecipare allo shootaround successivo alla riunione.

A riprova della volontà di Philadelphia di utilizzare Simmons come asset, senza affrettarsi in una trade, ci sono le parole pronunciate da Daryl Morey nella giornata di oggi:

I fan si devono preparare Questa cosa andrà avanti a lungo”.

Daryl Morey