L’esperienza di Danilo Gallinari agli Atlanta Hawks potrebbe essere vicina alla conclusione.

A soli sei mesi dalla corsa fino alle Eastern Conference Finals 2021, gli Hawks stanno attraversando un momento di grande difficoltà. La squadra di Nate McMillan è la 27esima difesa dell’NBA (113.1 Def Rtg) e ha un record (16-20) che attualmente non garantirebbe nemmeno l’accesso al Play-In.

La sensazione diffusa è che tutto ciò possa indurre Travis Schlenk a muoversi sul mercato nelle prossime settimane. Con le sue eloquenti dichiarazioni di ieri, il General Manager degli Hawks non ha fatto mistero, anzi, dell’insoddisfazione e della frustrazione che si respirano all’interno dell’organizzazione per il rendimento della squadra negli ultimi mesi. E a cinque settimane dalla trade deadline (10 febbraio), sembra vicino il momento in cui il front office metterà mano al roster per provare a raddrizzare le sorti di questa stagione.

Sam Amick ha riportato su The Athletic che gli Hawks sono sicuramente “tra le squadre più determinate a fare una mossa o due di mercato. (…) C’è una sottile linea di confine tra profondità del roster ed eccessiva ‘diluizione’ del talento. Diverse fonti confermano che gli Hawks – ben consci che le loro rotazioni siano abbastanza ‘affollate’, quando il team è al completo – sono alla ricerca di una trade due-per-uno, per arrivare a un giocatore di impatto.”

In uno scenario del genere, tra i primi indiziati a lasciare la squadra, secondo Sam Amick, ci sarebbe proprio Danilo Gallinari:

“Gallinari – il cui contratto è garantito solo per $5M dei $21.4M previsti per la prossima stagione – e Cam Reddish sono i due primi candidati per la cessione.”

Tra i nomi circolati negli ultimi giorni come potenziali trade target, oltre all’immancabile Ben Simmons, ci sono Jerami Grant (per cui ci si aspetta una trade in uscita dai Pistons) ed Harrison Barnes.

Insomma, qualcosa potrebbe succedere da un momento all’altro, in casa Hawks. E non sarebbe sorprendente se il Gallo dovesse concludere questa stagione con una nuova maglia, che sarebbe la sesta della sua carriera Oltreoceano.