La franchigia della Louisiana sembra essersi aggiunta all’ormai lunghissimo elenco di pretendenti.

FOTO: NBC

Il rapporto tra Ben Simmons e la Louisiana è ben radicato dai tempi in cui il nativo di Melbourne faceva parte degli LSU Tigers, la squadra collegiale più tifata dello stato. Oggi, tuttavia, questa relazione che sembrava essersi interrotta anni fa potrebbe vivere un nuovo capitolo.

Secondo quanto riportato dagli analist di ESPN Kevin Pelton e Bobby Marks, infatti, tra le possibili destinazioni dell’australiano ci potrebbero essere i New Orleans Pelicans, desiderosi di aggiungere una stella al proprio organico in attesa del rientro di Zion Williamson, ancora alle prese con diversi problemi fisici.

Lo scambio, che potrebbe articolarsi in un deal a più squadre (non è la prima volta che ne sentiamo parlare), vedrebbe come altra pedina fondamentale Brandon Ingram, il cui nome sembra intrecciato a quello di Ben dai tempi del Draft 2016, in cui i due sono stati le prime due scelte.

Ingram sarebbe, secondo i due insiders, un nome plausibile per diverse ragioni:

“Ingram è un talento borderline All-Star molto più plausibile di altri per Philadelphia. […] Dal punto di vista finanziario l’affare funzionerebbe, visto che i salari dei due differiscono di solo 1.4 milioni di dollari. Nei panni dei Pelicans non aggiungerei delle scelte ad un accordo del genere, nè altri giocatori.”

(Bobby Marks)

I Pelicans, quindi, nelle prossime settimane potrebbero decidere di presentare a Daryl Morey un’offerta in grado di soddisfare le sue richieste, senza che NOLA debba smantellare il nucleo della propria squadra. Una soluzione che potrebbe accontentare tutti e porre fine a questa lunghissima telenovela.