FOTO: NBA.com

Joel Embiid potrebbe rientrare prima del previsto, e questa per i Philadelphia 76ers è una notizia davvero importante. Se durante i precedenti aggiornamenti coach Nick Nurse si era detto fiducioso riguardo a un possibile ritorno entro la post-season dal problema al ginocchio sinistro (che ha portato a un’operazione al menisco), le ultime da Adrian Wojnarwoski parlano addirittura di fine Regular Season:

“Nick Nurse ha rivelato esserci ottimismo riguardo a un ritorno di Joel Embiid entro la fine della stagione regolare, e mi è stato riferito che non si tratti di “se”, ma di “quando”. A 9 partite dalla fine, il centro potrebbe addirittura essere disponibile per alcune di esse prima della post-season. Mi dicono esserci grande ottimismo e che Joel Embiid si stia muovendo molto bene sul campo.”

L’altra buona notizia è che i Sixers hanno il penultimo calendario più semplice rimasto in NBA, fra cui contare uno scontro diretto con i Miami Heat, al momento al settima posto sopra di appena 0.5 vittorie a Philadelphia e con una partita in meno. Il sesto posto, che vorrebbe dire Playoffs diretti, è invece a 1.5 vittorie di distanza, ma va considerato che gli Indiana Pacers hanno anche il tie-breaker a favore, pertanto sarebbero avvantaggiati in caso di arrivo a pari merito. Prima di fare i conti, però, resta da capire quanto rivedremo Joel Embiid, quanti minuti avrà al rientro e quali saranno le sue condizioni: i 76ers hanno un record di 26 vittorie e 8 sconfitte con il camerunense in campo, 13 vittorie e 26 sconfitte senza di lui, il suo impatto resta innegabile, ma dipenderà per forza di cose dai fattori fisici. Averlo al Play-In, in ogni caso, permetterebbe di restare più tranquilli, considerando anche la doppia chance garantita dal settimo/ottavo posto – Miami Heat o Indiana Pacers, salvo sorprese, e poi una tra Chicago Bulls e Atlanta Hawks, sempre secondo l’ordine attuale. Nel frattempo, tutta Philadelphia aspetta col fiato sospeso.